Bozza....

Andare in basso

Bozza....

Messaggio Da Miki89 il Lun Ott 06, 2008 10:20 am

Volevo inserire un po' di dati per creare una guida pratica, ricevendo dei consigli da tutti....... (poi provvederò magari ad aggiornare e cambiare titolo )

Butto giù quello che mi viene in mente ( reduce dal wasp nest bravo 4\5 ottobre 24h a cui hanno partecipato alcuni club italiani di tutta italia), sentendomi dire da molti: finalmente un torneo in cui si spara!!! penso che tutto sommato sia andata bene........ ora:

Per gare molto lunghe, i problemi principali sono cibo energetico e acqua, se siete in difesa non è un problema in quanto scaricate tutto all'accampamento e le pattuglie si fanno stando leggeri perchè dovete camminare......
se siete in attacco e dovete andarvi a cercare gli obbiettivi, il modo migliore è prendersi uno zaino, caricare munizioni,cibo,acqua,torcie e ogni altra cosa, perchè dovete stare fuori un bel po' e per i più furbi anche una tenda 1\2 persone tipo tende della quechua, poi spiegherò perchè.......

Durante tornei lunghi, (poi dipende dagli obbiettivi e dall'impostaziopne torneo) l'importante è non avere fretta, dovete prendervi molto tempo per fare ricognizioni senza essere visti, osservare movimenti (pattuglie, orari di cambio guardia, zone controllate,gradi ), e infine progettare un azione che non è solo l'attacco ma può essere un piazzamento esplosivi, o eliminazione catena comando.

Il modo migliore per fare ciò, è quello che ci insegnano gli sniper di professione, portarsi dietro il necessario per non rientrare in campo base........ ma soprattutto prima di eventuali azioni\ricognizioni nascondere i propri zaini in punti isolati, e viaggiare leggeri fino all'obbiettivo [non sognatevi di girare sempre con gli zaini anche se da soli 10 kg sulle spalle, vi sbilanciano, creano peso inutile e moltiplicano la sagoma che rende visibili, insomma siete dei bersagli mobili....]

Per quanto riguarda i movimenti in generale, vi posso dire che nel cuore della notte qualsiasi piccolo rumore e udibile a diverse decine di metri di distanza, quindi in prossimità dell obbiettivo conviene strisciare a maggior ragione di notte (anche se richiede mezz'ora in più);
se venite colpiti dalle luci restate immobili dove vi trovate, anche se a voi non sembra la persona che di notte pattuglia con luci accese o che comunque le accende per scandagliare un area non riuscirà a vedervi a più di 30 metri di distanza a causa di un fattore che incide la messa a fuoco dell'uomo(accucciatevi il più possibile e non muovetevi finchè non distoglieranno l'attenzione dalla vostra area) lo stesso discorso vale più o meno di giorno, se siete dietro un mezzo riparo se non vi muovete il cervello vi percipirà come parte dell'ambiente, ma se vi muovete anche di poco il cervello reagirà evidenziando l'area e non lasciandovi scampo.....
in notturna non girate sempre con i visori è consigliabile usarli il minimo indispensabile anche per gli spostamenti (vedevo persone a 50 metri a causa del caratteristico puntino rosso) e cmq durante gli attacchi se venite colpiti da fori luci i visori potete metterli in tasca...... meglio arrivare talmente vicini senza essere visti e colpire senza dare tempo al nemico di ripararsi o capire da dove arrivano i colpi......

Gli ingaggi, se siete decisi ad attaccare (azzi vostri), ricordate che comunque la difesa è in vantaggio e che avendo bisogno di aiuto, il mondo potrebbe arrivare in pochi minuti se allertato........ quindi gli obbiettivi vanno sempre conquistati con azioni simultanee, inviate uno o due scout che senza essere rilevati facciano un giro della zona e tornino a riferire, a questo punto calcolate il momento più adatto per attaccare( appena passata una pattugli, se di notte subito dopo il cambio guardia in quanto, per circa un oretta una persona svegliata e messa a fare la guardia non reagisce in modo pronto e deciso, anzi gli ci vuole più tempo per accorgersi di qualcosaa, se sentite risate o discorsi potrebbe essere un occasione in quanto chiunque li vicino presta attenzione al discorso, e ogni eventuale piccolo vostro rumore viene coperto......), adesso dividete la squadra in puccole unità(2 o anche 1 persona) che a distanze adeguate giungeranno all'obbiettivo da 360 gradi.........
Una tecnica molto utile è quella di avere un contatto radio con tutte le unità, ed una volta che tutti sono in posizione (il più possibile vicina all'obbiettivo) ordinare a una o due unità di ingaggiare, in questo modo l'attenzione sarà rivolta verso di loro e difficilmente si guraderanno alle spalle, dopo alcuni minuti di ingaggio ordinare al resto delle unità di convergere sull'obbiettivo, in questo modo ogni riparo sarà inutile se da tutti i lati attaccano.....

Ultima cosa ma non meno importante, quando andate a cagare avvisate sempre la vostra squadra, e comunque cercatevi una buca dove nessuno vi possa sparare (pur avendo avvisato i compagni del campo base, un collega si è inoltrato nel bosco e messo dietro dei cespugli, la pattuglia che era nella zona e che ovviamente non poteva sapere nulla, ha udito dei rumori e si è inoltrata, a quel punto il collega fatto il suo dovere ha acceso una lucetta rossa per pulirsi il c..., la pattuglia credendo fosse un visore ha ingaggiato e non vi dico le bestemmie che si udivano dal bosco all'una di notte......)

Se avete altri consigli aggiungete........... a breve creerò una piccola guida pratica.....
avatar
Miki89
Spina
Spina

Numero di messaggi : 63
Età : 29
Club Affiliazione : Orsi di Udine
Reputazione :
Data d'iscrizione : 18.09.08

Visualizza il profilo http://www.orsiwargame.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Bozza....

Messaggio Da Charlie Stealth Team il Lun Ott 06, 2008 11:36 am

In caso di attacchi ad obj è sempre meglio lasciare zaino e fardelli a 50 mt mappando il punto con il gps. Così gli attacci li farete con meno carico possibile

Al momento della vestizione farsi controllare tutta l'attrezzatura da un compagno e provare a saltellare sul posto per vedere se essa fà molto rumore. In tal caso modificare la disposizione per produrre il minimo rumore necessario

Se siete un pò sbadati, o tendenzialmente perdete sempre qualcosa usate la pratica del dummy cording. Lo consiglio anche su aimpoint e dispositivi simili, torce..in modo da non perdere nulla

Vestitevi a strati, sia che faccia freddo, sia che faccia caldo. Se siete sudati cambiatevi appena si può

Usate delle ottime calzature, non lemosinate sul prezzo e ottime calze da trekking

Bevate a intervalli regolari. Meglio usare 1/2 bustine di Polase SPORT in 3 lt d'acqua per reintegrare i sali minerali e mantenere la mente lucida

Se fà freddo usate una copertura calda per mani e testa. In quanto gli arti periferici sono i primi a raffreddarsi

Adottate la Head lamp. Ottima la PEtzl Tactika e similari. Anche energizer le produce e sono molto funzionali

Possibilmente vestitevi mettendo i pantaloni internamente agli anfibi e la maglia interna ai pantaloni. Di notte non sapendo dove si bivacca/ci si sdraia potrebbe esserci il problema delle zecche. Se usate questa tecnica i rischi si minimizzano.

Portate dietro sempre un kit medico di primo soccorso. E' un peso in più ma benedicerete il giorno che vi servirà veramente.

Imparate ad usare le torce nel miglior modo possibile e a muoversi e navigare senza luci

Imparate a fare i punti mappa con bussola e carta al buio con luci minime. Non sempre i gps sono i nostri migliori alleati

_________________
Charlie
Stealth Team operator
avatar
Charlie Stealth Team
Co-Moderatore e Multicomane Convinto
Co-Moderatore e Multicomane Convinto

Numero di messaggi : 369
Età : 36
Club Affiliazione : Stealth Team
Reputazione :
Data d'iscrizione : 16.07.08

Visualizza il profilo http://www.stealthteam.it

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum